Cantieri sperimentali: sapere e saper fare un percorso comune

In seguito all’accordo del 14 novembre tra il Comune di Florinas e il laboratorio LAB.net plus, nella giornata di venerdì 25 novembre si è tenuto il primo incontro organizzativo con i consulenti tecnici dell’amministrazione per il cantiere sperimentale Progetto DiPietra.
Le attività cantieristiche saranno seguite da cinque seminari tecnici e da cinque incontri educational previsti con gli studenti delle scuole superiori, in cui saranno argomentate le principali fasi di recupero partendo da questi temi principali:
lo spazio urbano nella riqualificazione dei centri storici del nord Sardegna mentre per il restauro delle piccole unità abitative saranno trattati gli argomenti riguardanti:
le fondazioni;
le murature;
le coperture;
le finiture.
I seminari sono indirizzati a studenti universitari, alle imprese e a professionisti del settore. Ogni incontro prevede la visita in cantiere che permetterà un confronto sull’applicazione del tipo di lavorazione trattata teoricamente durante l’incontro precedente; inoltre sarà possibile assistere alla messa in opera anche in aula, attraverso piccole simulazioni-campione con artigiani locali.
Il percorso educativo previsto per i ragazzi delle scuole superiori locali avrà come tema principale “Il restauro e la riqualificazione urbana dei centri storici”.
La presentazione ufficiale del cantiere e l’inaugurazione della mostra itinerante riguardante il progetto di restauro sono in programma per dicembre. Questo spazio espositivo si arricchirà della documentazione fotografica prodotta nelle diverse fasi lavorative, un vero percorso educativo e di trasparenza per la popolazione, che potrà seguire gli stati di avanzamento del recupero.
Per ogni appuntamento le aziende saranno invitate a esporre i propri prodotti in tema di restauro e bioedilizia, il tutto all’insegna dell’eco-sostenibilità.
La chiusura, prevista per metà marzo, prevede altri interessanti appuntamenti quali: un convegno transfrontaliero sul tema dei Cantieri e una fiera del fare sostenibile con mostra dei migliori prodotti per il recupero.
Infine, LABnet dedica il consueto spazio ai più giovani, con un concorso d’dee dedicato alle scuole elementari “Inventa il cestino per la raccolta differenziata”.
Insomma un programma impegnativo e importante che permetterà al laboratorio di diffondere, attraverso le schede tecniche, gli atti dei seminari, la pubblicazione di tutto il sapere relativo alle maestranze locali e alle conoscenze degli esperti in tema di recupero.
Gli esiti del laboratorio saranno anche il punto di partenza per l’elaborazione della Carta di qualità, in cui definire principi e regole per l’esecuzione di lavori di recupero di qualità e per la creazione di un elenco di artigiani professionisti aderenti.

utenti online: 11
visite:  

Login