Valorizzazione, percorsi sensoriali e paesaggi della memoria

Continua la sperimentazione LABnet plus per la valorizzazione dei paesaggi e delle identità locali. Attraverso la mobile app del progetto, scaricabile gratuitamente, sarà possibile leggere e ascoltare una scheda descrittiva dei beni segnalati oltre vedere e ascoltare le video-interviste realizzate dal laboratorio alle persone che abitano il paesaggio descritto e che ne rappresentano l’identità avendolo vissuto e animato nel corso della propria vita.

Attraverso le testimonianze dirette, dove possibile in dialetto locale, si permette la trasmissione della memoria del centro storico tra le generazioni e attraverso la narrazione di aneddoti e di ricordi positivi e negativi del loro passato, si cerca di tracciare un ritratto del paese “com’era”.

Attraverso i QR code si possono regalare suggestioni emotive anche attraverso “l’assenza” dell’utente. Infatti, se i codici sono stampati tra le pagine delle guide o delle brochure dedicate ai percorsi, il potenziale visitatore pur trovandosi in altri luoghi, potrà sentire la musicalità del dialetto e i suoni caratteristici del luogo descritto come lo scrosciare dell’acqua per la Cascata del Valentino a Sadali, il vento ululante sull’Eremo di San Trano a Luogosanto, il crepitio del fuoco dei riti di Sant’Antonio a Macomer o ancora gli animali legati alla stagionalità come il frinire dei grilli o i versi correlati all’attività agricola come il muggito delle mucche. In questo modo il paesaggio descritto dalla guida cartacea, potrà essere percepito non solo dalla vista ma anche attraverso l’udito.

utenti online: 11
visite:  

Login